Limit(i)-less

Al limite del margine dell’orlo di una linea esterna che termina al bordo di quell’Essenza che ormai ho perduto, gracile me ne sto Noncurante di un disinteresse imperturbabile che freddamente si mostra insensibile al Tutto, nell’apatia mi riconosco Inquietamente angosciato da un tormento che, affliggendomi, mi affanna di un assillo che mi angustia, timoroso resto … More Limit(i)-less

30

Quei trenta minuti d’aria, che ti vengono concessi quando sei a casa a curar un pulcino malato e ti danno finalmente il cambio… Assapori lo scorrere del tempo, tutto appare improvvisamente prezioso…quel raggio di sole appena nascosto dalle nuvole che, prepotenti, vogliono offuscare il suo generoso calore…quel timido fiore, cresciuto ai margini di una cementificazione … More 30

Maggio pazzerello

(Clima pazzerello di una giornata di fine maggio) Piove e una fresca brezza attraversa il fogliame. Osservo il vento scuotere la mia pigrizia. Una renna bussa con lo zoccolo alla mia porta, ha appena visto lo stambecco allontanarsi leccandosi il muso soddisfatto. Al capriolo, però, conviene stare alla larga perché ho sul fuoco un pentolone … More Maggio pazzerello

Contrariamente sinonimi

(La logica dell’insensatezza) Ermeticamente estroverso Manifestamente introverso Logicamente insensato Evolutivamente arretrato Trasgressivamente conformista Pessimisticamente ottimista Imprevedibilmente scontato Teneramente spietato Gentilmente maleducato Insensatamente motivato Distrattamente preciso Loquacemente conciso Tristemente gioioso Palesemente misterioso Generosamente avaro Confusamente chiaro Come questo elenco…di me stesso Che appar facilmente complesso, Indecifrabilmente evidente, Soddisfacentemente deludente!    

Aut-ismo (lettera da(l) Nulla di un bambino lontano)

Nel silenzio del mio essere, immagino conquiste a cui mai approderò… Intorno a me avverto sentimenti di amore che nascondono inquietudini inespresse. Lo leggo nei volti di chi soffrendo ama, negli sguardi di chi con amarezza prova compassione, nelle mani di chi vorrebbe abbracciarmi ma non trova lo spazio in cui sono. Come un alieno … More Aut-ismo (lettera da(l) Nulla di un bambino lontano)

Il palcoscenico

Fili di gesso scuotono marionette su un palcoscenico di ipocrisie dove il passato rivive indossando la falsità di mascherate finzioni. Emozioni naturalmente artificiali scuotono animi nascosti da un trucco che solca volti menzogneri. Lo spettacolo ha inizio tra fischi di disapprovazione di una platea che, applaudendo, ferocemente condanna.

Fiducia

Tristemente, rendersi conto che dubitare delle tue parole è necessaria titubanza. La fiducia, fuoco costante del nostro esserci, ora vacilla, persa, nelle tue bugie. A nulla vale ogni tentativo di illudere la realtà; fidarsi, per amarezza, di una fiducia che non esiste più.

Una maschera per Volt(a)o

Una maschera si sgretola lasciando sangue sul volto di chi a lungo soffrendo ha trattenuto lacrime che si son sciolte cancellando rughe di dolore. Non rimaneva altro che fare di un inganno la propria indifesa realtà. Frantumandosi, quella maschera di pietra, ora, è ferro rovente che lacera.

Precipizio

Piove incessantemente, sul precipizio di un’onda me ne sto la tempesta avanza resto in balia della natura che minacciosa ingoia ogni fermento di vita che germoglia nell’attimo di un eterno ricordare.

Maschere

Le maschere che incontro disorientano il mio pensiero scuotono il mio equilibrio fragilmente appeso ad un ramo secco che precipitando nel vuoto trascina filamenti di me. Il vento della falsità turba la mia serenità. Senza forza resto smascherato.   (Falsità delle Falsità, tutto è Falsità. Quale bramosia ricava l’uomo da tutto l’inganno per cui fatica … More Maschere