La deriva

img_3862

Non so cosa mi manchi davvero.

In un mondo a due velocità,
io son rimasto fermo.

Vivo alla deriva
della mia stessa immaginazione,
prigioniero
di fantasie maldestre
che rendono cupi i miei sentieri.
In balia
di forze che mi annientano,
riconosco
apatico la mia precaria inutilità.

Pietà di questo polveroso corpo
più non ho.
Misericordia per questa vuota mente
più non coltivo.
Dolcezza per questa triste anima
più non ricordo.

Annunci

12 thoughts on “La deriva

      1. Ho deciso di osservare le lacrime che, nel mondo, impediscono alla gioia di vivere… e in quel riflesso ho costruito il mio mondo…non potrei tornare indietro…grazie per il tuo commento. Si, mi ha colpito quel bel gabbiano …volevo ricordarlo

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...