Brindisi

Solo ora vedo dove sono finite quelle parole rotte e selvagge che mi laceravano l’anima quelle radici che pensavo strappate hanno attecchito ed ora il profumo dei germogli è giunto fino a me. Grazie di cuore ad ognuno di voi… Auguri a tutti e che nel 2018 possano realizzarsi tutti i vostri sogni! Annunci

Destino

Strappo le radici a morsi occhi nel fango mi nascondo alla mia inettitudine. Senza coraggio privo di entusiasmo provo a risollevare questo mio pesante destino.

Silenzi

Ci sono i silenzi bianchi delle montagne che ghiacciano i pensieri con la pace che tutto congela. C’è il silenzio rosso della morte che soffoca il sangue delle ferite. C’è il silenzio nero della sconfitta che invade gli angoli bui della disperazione. E poi c’è il tuo silenzio irraggiungibile ed inafferrabile che mi fa vibrare … More Silenzi

Attesa

Quest’attesa che mi logora mi strappa dentro straccia la mia memoria, brandelli restano di scorci, sguardi dimenticati feriscono l’anima di parole offuscate, un tempo sussurrate in un abbraccio senza fine. Non trovo più la strada per tornare in me.

Brindisi

Brindiamo alle tradizioni che ci stordiscono più delle bollicine, un vuoto colmato dall’apparenza. Resisto tra le lacrime a riti non miei, non mi riconosco mentre salgo i gradini della discesa. Rotolo nell’abisso di una cieca ottusità, l’eco di un nuovo inizio ho sprecato anche questa volta.

Percezione

Nella percezione del tuo silenzio capisco solo ora la perfezione del tuo assenso. Mi hai dato tutto ciò che potevi. Ho preso solo ciò che compresi.

S.O.S…caffè

  Il valore di un caffè in un mondo in cui una tazzina (solo) al giorno ti salva la vita (o salva una vita). Sorseggio speranze amare tra il chiasso virtuoso di chi non sa più parlare. Oso sprecare lo zucchero mentre il miele mi chiude le arterie di prospettive nuove che forse un giorno … More S.O.S…caffè

Ghiaccio

Il ghiaccio nella mente paralizza i pensieri blocca il sudore della paura inciampo nelle trappole di neve. A fatica avanzo, passi incerti raggiungono una meta che si confonde nella plumbea attesa di un cielo che tornerà forse un giorno o in una notte di offuscate malinconie.