Guardo il mondo

Guardo il mondo con gli occhi chiusi. Non è perché non voglio vedere. Voglio percepire la realtà attraverso i suoi rumori, il canto degli uccelli e il silenzio del nulla. L’eco di un’onda e la neve che si scioglie. Guardo il mondo con gli occhi chiusi. Non abbiate paura. Non farò torto a nessuno! Annunci

Percezione

Nella percezione del tuo silenzio capisco solo ora la perfezione del tuo assenso. Mi hai dato tutto ciò che potevi. Ho preso solo ciò che compresi.

Non ho bisogno

Non ho bisogno del silenzio. Ho bisogno del crepitio del ruscello e dello scorrere del fuoco tra le passioni alate che tutto racchiudono in un battito di ciglio. Ho bisogno della musica che invada i confini di un eterno cuore che rispondere non seppe ad una bocca muta.

Silenzio…e risposta

  Nel silenzio immagino le mie risposte, vagano incomprese le tue domande. Ho atteso a lungo le tue parole. Ora mi mancano i tuoi silenzi. Mi ferisce il tuo silenzio mentre ascolto il rumore delle tue parole.

Perché?

Perché non mi rispondi? Dall’eco della mia disperazione ritorna un crudo silenzio. Resto in attesa della forza del nulla, schegge di abbandono torturano e incidono i miei strati vitali. Non posso resistere a lungo nel vuoto della tua indifferenza.

Non parlo ma osservo

Non parlo ma osservo. Ascolto il brusio delle lamentele che il vento ha soffiato alle mie orecchie. Non parlo ma osservo. Sento voci discordanti giungere alla mia attenzione quasi in attesa di un mio giudizio. Non parlo ma osservo. Il silenzio, a volte, fa più male di mille parole.

Vento di…oscurità

Silenzio, freddo, nebbia le parole si nascondono tra i labirinti del cuore. La mente vuota, non ho più pensieri, il vento me li ha strappati ed ora, vagano perduti nell’indifferenza della mia oscurità.

Arcobaleno

Silenzio di parole rumore di sguardi, il profumo della tua assenza mescola i colori della mia anima. Solo nero mi resta addosso, l’arcobaleno se ne è andato via con te!

Confuso dal silenzio

Mi mancano le colline e l’odore della legna nel camino. Mi manca il silenzio e il profumo del pane che invade la stanza infilandosi tra le tapparelle lasciate socchiuse. Mi manca la presenza maestosa degli ulivi e il colore delle foglie in autunno. Mi mancano i gatti randagi che senza timore si avvicinano (che a … More Confuso dal silenzio